L’Osteopatia

Che cos’è:

L’Osteopatia è una Terapia Manuale Globale che non prevede l’uso di farmaci né il ricorso alla chirurgia, ma attraverso test e manipolazioni specifiche è efficace per la prevenzione, la valutazione ed il trattamento di disturbi che interessano non solo l’apparato muscolo-scheletrico, ma anche neurologico, viscerale e cranio-sacrale.

  • E’ un metodo efficace di trattamento manuale.
  • E’ un metodo gentile, non invasivo.
  • E’ uno strumento di valutazione.
  • E’ uno strumento preventivo e correttivo.

I principi ispiratori

Nonostante si basi in gran parte su scienze e conoscenze fondamentali della Medicina Tradizionale o “allopatica” (anatomia, fisiologia, patologia,…), a differenza di quest’ultima o della Fisioterapia Tradizionale che molto spesso concentrano i propri sforzi sull’eliminazione del sintomo, l’Osteopatia considera il sintomo un segno tangibile di squilibrio di un corpo che ha esaurito i suoi possibili compensi, e ricerca la causa della comparsa del sintomo stesso. L’Osteopata cerca di indurre nel corpo, tramite interventi manuali (manipolazioni), ciò che la Medicina Allopatica apporta grazie a sostanze chimiche (farmaci), attraverso un riequilibrio del corpo del paziente che in tal modo può sprigionare meglio tutte le proprie intrinseche forze di guarigione.

 

Come avviene un trattamento osteopatico?

    • L’Osteopata effettua un’accurata analisi del paziente mediante anamnesi e visualizzazione di referti ed imaging diagnostico, decidendo se e come può aiutare il paziente, o stabilendo se necessita di ulteriori indagini mediche o medico-radiologiche più approfondite.
    • L’Osteopata effettua test osteopatici, medici ed ortopedici per capire se, dove e come agire.
    • L’Osteopata effettua al paziente le manovre osteopatiche prescelte a seconda del tipo di problema e della singola persona, spiegando a quest’ultima cosa ha rilevato e cosa ha trattato, e dando infine qualche consiglio ed eventualmente qualche esercizio.
    • La prima seduta dura generalmente un’ora e mediamente possono essere necessarie 3 o 4 sedute, le sedute vengono effettuate a cadenza settimanale oppure una ogni 2 settimane per dare il tempo al corpo di riequilibrarsi dopo le nuove “informazioni” ricevute dalle manovre terapeutiche.

Come può aiutarti?

Il trattamento è indicato – ad esempio- in presenza di disturbi acuti o cronici quali:

  • lombalgie,
  • ernie e protusioni,
  • dolori cervicali,
  • mal di testa,
  • formicolii e dolori da intrappolamento dei nervi,
  • tendiniti borsiti e fasciti;

è efficace:

  • per disturbi viscerali quali colite, stipsi, mal di stomaco e problemi digestivi;
  • problemi mestruali,
  • ritenzione linfatica,
  • blocchi emozionali,
  • disturbi post-parto,
  • problemi delle fosse nasali,
  • bruxismo e problemi della masticazione,
  • stress e stanchezza cronica,

 

Gli osteopati trattano anche i bambini e gli anziani

Le indicazioni per il Trattamento Osteopatico sono ampie e indicate per tutte le fasce di età, anche per i bambini molto piccoli.

 

Altre differenze con la Fisioterapia

 

L’Osteopata effettua un’accurata analisi sul paziente mediante anamnesi, visualizzazione dei referti e test osteopatici, medici ed ortopedici per capire dove e come agire, decidendo in maniera libera ed indipendente da altre figure professionali quali sono le indicazioni e le controindicazioni al suo trattamento ed elaborando autonomamente la diagnosi osteopatica.

Con il Trattamento Osteopatico si possono ottenere diversi benefici tra i quali una veloce risoluzione della sintomatologia dolorosa in un minor numero di sedute, con il conseguente risparmio in termini economici e di tempo.

 

Quali sono i limiti dell’Osteopatia?

Il campo d’azione dell’Osteopatia è, dunque, quello della Medicina Funzionale ed esclude quindi tutte le lesioni anatomiche gravi, ma anche tutte le urgenze mediche. In questi casi, non si tratta più di cercare il “punto debole” che ha permesso l’instaurarsi della malattia, ma di agire urgentemente, poiché la patologia in causa non può più essere combattuta con le sole difese dell’organismo. A questo punto è necessario un “aiuto esterno” per lottare contro l’aggressore o ristabilire equilibri alterati. Ad eccezione di questi casi estremi, l’Osteopatia ci permette di ritrovare lo stato di salute, senza timore di provocare effetti secondari indesiderati.

 

 

No Comments

Post A Comment